Come evitare i pericoli della rete

Come evitare i pericoli della rete

Di Babysits, 3 minuti di lettura

Oggigiorno, internet si usa anche per cercare baby sitter o trovare lavoro come baby sitter. Sicuramente l’uso di Internet presenta degli aspetti positivi ma, nonostante ciò, è bene stare all'erta, perché i pericoli sul web sono dietro l'angolo. A tal proposito è bene seguire alcune dritte per navigare sul portale in maniera sicura e consapevole.

Sulla piattaforma, sia babysitter che genitori possono iscriversi creando un profilo personale, all'interno del quale vengono riportate le informazioni necessarie che aiutano entrambe le parti a trovare ciò di cui hanno bisogno. Anche se i profili vengono costantemente monitorati, è necessario adottare ulteriori accorgimenti.

Ecco un'infografica che rappresenta in maniera schematica la tematica: How to deal with scammers

I segnali d'allarme sono i seguenti:

Profilo senza foto

Qualcuno non vuole condividere la propria immagine con centinaia di utenti, per motivi di privacy, ma qualche utente non vuole mostrare la propria immagine di sé intenzionalmente, al fine di mostrare una realtà distorta e poco affidabile.

Descrizione inappropriata

Per quanto riguarda le babysitter, nella descrizione viene riportata la motivazione e l'eventuale esperienza; le famiglie, da parte loro, spiegano il motivo per cui necessitano di una figura di supporto (quanti bambini da accudire, di che età, ecc.). Se vedete una descrizione che non riporta niente di tutto ciò, allora potrebbe essere sospetto.

Profilo incompleto

Su Babysits incoraggiamo gli utenti a inserire tutte le informazioni necessarie. A volte, però, per motivi personali e/o di privacy, alcune informazioni mancano. Ma quando vi trovate un profilo vuoto, senza la minima descrizione, allora potrebbe essere un problema.

Errori di ortografia

Questo non dovrebbe essere il motivo principale per escludere una persona. A volte capita di imbattersi in un utente straniero che cerca lavoro o che ha bisogno di una figura per i propri bimbi. Non è, quindi, un valido motivo di discriminazione. Ma se trovate intere frasi scritte male e che hanno poco senso, allora il sospetto deve sorgere.

Quali accorgimenti prendere al fine di prevenire eventuali comportamenti sospetti?

  1. Non comunicate sul profilo pubblico di Babysits informazioni personali, soprattutto numeri di telefono, indirizzi e dati finanziari. Scambiatevi questo genere di informazioni solo dopo aver incontrato la persona ed esservi assicurati che sia affidabile;

  2. Segnalate i profili sospetti attraverso l'apposito tasto. Riceveremo immediatamente comunicazione della segnalazione e provvederemo a eliminare o vietare il profilo dalla piattaforma;

  3. Usate il nostro sistema di messaggistica sia per comunicare, che per concordare appuntamenti. Non comunicate troppe informazioni personali anche nei messaggi privati, perché non sapete con chi state comunicando;

  4. Incontratevi in un luogo pubblico. Questo consiglio vale per chiunque ma, soprattutto per i/le babysitter minorenni, consigliamo ulteriormente di portare con sé all'appuntamento un adulto.

Può capitare, infine, che incontriate una persona che rispecchia le vostre esigenze e che decidiate di iniziare un rapporto lavorativo, ma che in un secondo momento si scopra essere un truffatore o una persona pericolosa. In questi casi estremi, il consiglio che vi diamo è di andare dalla polizia e sporgere denuncia.

Per un ulteriore approfondimento visitate la pagina Fiducia e Sicurezza.