Bambini ammalati: cosa fare

Bambini ammalati: cosa fare

Di Babysits, 4 minuti di lettura

I bambini, si sa, si ammalano! Quando succede è importante non trascurarli, ma piuttosto assicurarsi di avere sempre qualcuno accanto a loro per rassicurarli e coccolarli, cercando anche di fornire loro tutti i comfort necessari finalizzati a una pronta guarigione. Qui di seguito potete trovare 7 suggerimenti che vi aiutano a prendervi cura di loro. 

Quante volte a un genitore è capitato di ritrovarsi coi figli ammalati senza sapere a chi affidarli? A volte mamma o papà possono prendersi dei permessi dal lavoro, oppure possono chiedere aiuto a un parente o a un amico fidato, ma non sempre e non per tutti ciò è possibile. Ecco allora che chiamare un(a) babysitter può essere la soluzione! Tale figura, nello specifico, può accorrere in aiuto dei genitori proprio in situazioni impreviste come questa. 

Come il/la babysitter può prendersi cura di un bambino in questa circostanza? Alcuni semplici suggerimenti:

1. Preparate dei giochi tranquilli

Un bambino, quando è ammalato, ha meno energie del solito e per tale ragione si stanca con maggiore facilità. Tuttavia, alcuni giochi possono aiutarlo a distrarsi, come ad esempio il gioco dell’ammalato o i classici giochi di società e da tavolo.  Ricordatevi, però, di variare le attività proposte, di fare in modo che il bambino sia comodo e di rispettare i suoi ritmi; anche se si tratta di giochi non impegnativi, ha pur sempre bisogno del suo tempo.  

2. Leggete un buon libro

In alternativa, potete leggere insieme un buon libro. Leggere qualcosa insieme è sicuramente una coccola che lo aiuterà nella guarigione. Potete anche scegliere dei libri con le immagini e cercare di rappresentare la scena riportata nella storia. Se, invece, preferite una soluzione più comoda, potete ascoltare un audiolibro.

3. Date sfogo alla sua vena artistica

Munitevi di fogli di carta, pennarelli e matite e iniziate a disegnare ciò che vi passa per la mente. Potete proporre di fare un disegno per la propria famiglia, facendogli capire l’importanza del gesto; oppure potete stampare delle pagine da colorare e scatenare la vostra fantasia. 

4. Evitate apparecchi elettronici

Cercate di usare il meno possibile tv, smartphone e videogiochi. Certamente non aiutano i piccoli a guarire, anzi potrebbero addirittura renderli più nervosi. State attenti anche a non cedere a tutte le sue richieste: il bambino potrebbe sfruttare il fatto di essere ammalato per ottenere tutto ciò che vuole. 

5. Sana alimentazione

In primo luogo è fondamentale tenere sempre vicino un bicchiere d’acqua, al fine di incoraggiare una costante idratazione, aspetto fondamentale per la guarigione. Evitate bevande zuccherate che possono agitare il bambino inutilmente.  Preparate, poi, qualcosa di leggero da mangiare, che sia facile da digerire. Chiarite, comunque, in anticipo con la famiglia cosa mangiare per evitare spiacevoli inconvenienti. 

6. Attenti alla pulizia

Mantenete l’ambiente pulito e incoraggiate il bambino a lavarsi spesso le mani e a non camminare scalzo per la casa. Prendete, quindi, le giuste precauzioni anche per la vostra salute. Stando a stretto contatto con i bambini è facile ammalarsi e per questo motivo è bene stare attenti: lavate le mani, evitate il contatto per quanto possibile e indossate i guanti quando dovete pulire. 

7. Segui le istruzioni dei genitori

Chiarite i dettagli con la famiglia, in particolare se i genitori hanno specifiche richieste (cucinare, fare il bagnetto, ecc.)   Per qualsiasi problema, tenete vicino a voi i contatti di emergenza e chiamate il genitore non appena sussiste un problema o in caso di peggioramento delle condizioni di salute del bambino.  Non somministrate farmaci, a meno che non sia stato espressamente richiesto. 

Cari genitori, se vi trovate quindi coi figli ammalati e non avete nessuno a disposizione che vi può aiutare, potete cercare un(a) baby sitter su Babysits e trovare la figura che accorre in vostro aiuto nei momenti di imprevisto come questo.