Genitore babysitter? Scopri chi è

Genitore babysitter? Scopri chi è

Di Babysits, 3 minuti di lettura

Condividi:

Fai fatica a trovare una persona affidabile che possa prendersi cura di tuo figlio? Sei insoddisfatto/a della qualità dei candidati che hai incontrato finora? Non riesci a trovare la persona che rispecchia le tue esigenze? Babysits ha la soluzione per te! Probabilmente sei a conoscenza del fatto che sul sito è possibile trovare babysitter, tate o educatori. Tuttavia, sai che è possibile chiamare un genitore come soluzione alternativa?

Tra tutte le opzioni che Babysits mette a disposizione, la piattaforma offre anche la funzionalità mutuo-aiuto-tra-genitori! Ciò significa che i genitori che si mettono in contatto decidono di prendersi cura dei rispettivi figli. In questo caso specifico, le famiglie possono mettersi d’accordo sulla base delle esigenze reciproche.

E’ sicuramente un servizio alternativo di assistenza all’infanzia che potrebbe far comodo ad alcune famiglie. Quali sono dunque i vantaggi e gli svantaggi di chiedere aiuto ad un altro genitore rispetto alle altre opzioni presenti su Babysits?

Quali sono i vantaggi?

  • Il più grande vantaggio è legato al costo. Ovviamente dipende da alcuni fattori quali la quantità di tempo che un genitore deve lavorare come babysitter e la quantità di compiti di cui è responsabile, ma in generale l’aiuto reciproco riduce drasticamente il costo di babysitting, se non lo elimina del tutto (in particolare quando le esigenze sono le medesime).

  • Attraverso questa funzionalità, i bambini possono facilmente andare d’accordo con altri loro coetanei (come all’asilo). E’ un modo per aiutare i vostri piccoli ad instaurare nuove amicizie!

  • Se trovi famiglie che rispecchiano gli stessi bisogni, è più semplice aiutarsi reciprocamente. Immagina, ad esempio, che entrambi i bimbi frequentino la stessa scuola; un genitore può portarli all’andata e l’altro andarli a prendere al ritorno.

  • E’ più semplice stabilire una relazione empatica dato che entrambi cercano la stessa figura sulla base delle medesime esigenze.

E gli svantaggi?

  • Meno flessibilità: è una soluzione fattibile se i bisogni di entrambi combaciano. E’ più difficile chiamare un genitore all’ultimo minuto dato che spesso ha impegni a cui non può rinunciare, come ad esempio quelli legati al lavoro. In questo caso, un(a) babysitter o una tata possono essere una valida alternativa che viene maggiormente incontro alle esigenze.

  • I genitori spesso sono impegnati: con tutti gli impegni a cui non possono dire di no (lavori di casa, meeting di lavoro, fare la spesa, ecc.) risulta difficile avere abbastanza tempo da dedicare al vostro bambino, preparando lavoretti fai da te o giocando fuori al parco. Esiste inoltre la possibilità che tuo figlio debba giocare coi figli dell’altro genitore, ma considera che potrebbero anche non andare d’accordo.


In conclusione, se stai cercando una soluzione alternativa e allo stesso tempo un modo per risparmiare qualche soldo extra, puoi seriamente considerare l’idea di affidarti all’opzione di mutuo-aiuto-tra-genitori.

D’altro canto, puoi sempre affidarti alle soluzioni tradizionali. Ad esempio, un(a) babysitter è decisamente più flessibile, mentre gli educatori o le tate hanno maggiore esperienza sul campo. Qui puoi trovare la lista dei diversi fornitori di assistenza all’infanzia:
* Babysitter
* Tate
* Educatori

In base al contesto, dovrai scegliere la persona che meglio rispecchia le tue necessità familiari.
Inizia adesso a cercare offerte di lavoro per mutuo-aiuto-tra genitori, babysitter, tate o educatori!