Vuoi lavorare con bambini con bisogni speciali? Scopri come!

Vuoi lavorare con bambini con bisogni speciali? Scopri come!

Nuovo
Di Babysits, 3 minuti di lettura

Le famiglie che hanno bambini con bisogni speciali cercano una persona con determinate competenze. Pensi di averle? Scoprilo leggendo l'articolo!

Chi si prende cura di bambini con bisogni speciali?

Un fornitore di assistenza all'infanzia, come un/una babysitter, può prendersi cura dei bambini con bisogni speciali. Deve essere una persona responsabile e con un certo livello di sensibilità.

È, inoltre, una persona con esperienza. Questa può averla ottenuta grazie a precedenti lavori di babysitting o ad eventuali tirocini nel settore.

Quali requisiti sono necessari?

Dipende dai casi. In alcuni, è necessario possedere un certificato di primo soccorso e in altri anche quello del casellario giudiziale, quello che verifica l'eventuale presenza di precedenti penali.

Possiedi un certificato di primo soccorso e/o quello del casellario giudiziale? Specificalo all’interno del tuo profilo, così una famiglia riuscirà a trovarti più facilmente!

Vuoi lavorare con bambini con bisogni speciali? Scopri come

Ma ciò che conta di più è l'aver maturato già esperienza con almeno una o più tipologie dei bisogni speciali.

Quali sono le tipologie di bisogni speciali?

Ne esistono tante e alcune molto diverse tra loro. Però c'è un aspetto che le accomuna: un bambino con bisogni speciali necessita di maggiori attenzioni rispetto ad altri bambini.

Ecco tutte le categorie:

  • Disturbo da deficit di attenzione e iperattività
  • Disturbo d'ansia
  • Disturbo dello spettro autistico (ASD)
  • Asma
  • Disturbo oppositivo provocatorio e disturbi della condotta (DOP / DC)
  • Sordi e ipoudenti
  • Ritardo globale dello sviluppo
  • Diabete
  • Disturbo del linguaggio
  • Epilessia
  • Allergie alimentari
  • Emofilia
  • Disturbo ossessivo compulsivo (DOC)
  • Disturbo dello sviluppo della coordinazione
  • Disturbo del sonno
  • Tic nervosi
  • Disabilità visiva

Vuoi lavorare con bambini con bisogni speciali? Scopri come

Cosa chiedere durante un colloquio conoscitivo?

Prima di iniziare un qualsiasi rapporto lavorativo è prudente fissare un colloquio conoscitivo con la famiglia. Durante questo incontro, potete conoscervi meglio, vedere se c'è una buona sintonia tra voi e il bambino e discutere delle cure speciali di cui il bambino ha bisogno.

Da un lato, tu devi capire cosa aspettarti, mentre dall'altro, i genitori vogliono assicurarsi che tu sia la persona adatta al ruolo.

Ecco alcune domande che puoi fare alla famiglia:

In merito al bambino

  • Mi puoi parlare un po’ del bambino?
  • Quali bisogni speciali presenta?
  • Che tipo di cure gli servono?
  • Che cosa può fare da solo e dove ha bisogno di aiuto?
  • Ha particolari allergie? Assume medicinali?
  • Qual è la sua routine quotidiana?
  • Quali attività/giochi gli piace fare?
  • Ci sono attività che è meglio evitare?
  • Con cosa si trova più a suo agio e con cosa meno?

Le tue aspettative

  • Che cosa mi devo aspettare?
  • Che tipo di attenzioni gli devo rivolgere?
  • Ha già avuto babysitter in precedenza? Se sì, com’è andata?
  • Ci sono delle particolarità che devo tenere sempre in considerazione?
  • Quali numeri devo chiamare in caso di emergenza?

Queste sono alcune delle domande che puoi fare alla famiglia durante il colloquio conoscitivo. Per sostenerlo al meglio, puoi anche leggere: Colloquio babysitter - le domande da fare ai genitori

Vuoi lavorare con bambini con bisogni speciali? Scopri come

Sei pronto/a a lavorare con bambini con bisogni speciali? Allora aggiorna il tuo profilo e fa' sapere ai genitori che puoi venire incontro alle loro specifiche esigenze!