Bambini e problemi, come fare?

Bambini e problemi, come fare?

Di Babysits, 2 minuti di lettura

Che tu sia un genitore o un(a) babysitter, probabilmente hai avuto problemi con bambini ribelli in cui non sapevi come comportarti. In questo articolo ti forniamo una serie di consigli che facilitano la comunicazione bambino - adulto.

Quando il problema è il bullismo

In queste situazioni è necessario instaurare un dialogo col bambino, cercando di capire se nasconde qualcosa. L’adulto, da parte sua, deve trasmettere fiducia ed essere disponibile all’ascolto. Un bambino vittima di bullismo crede che ci sia qualcosa di sbagliato in lui ed è importante che l’adulto sia lì per aiutarlo e non per giudicarlo.

Aiuto, mio figlio non condivide

La condivisione è un concetto fondamentale che va insegnato ai bambini. Innanzitutto è necessario specificare che condivisione non implica necessariamente oggetti materiali, ma anche condividere momenti di gioco è altrettanto importante. In secondo luogo l’adulto può diventare un modello, lasciando l’ultima fetta di torta ad esempio, al fine di dimostrare al bambino quanto a volte basta poco per rendere felice qualcun altro.

Non sai più che attività svolgere

Durante l'estate, non c’è niente di meglio che svolgere attività all’aperto per bambini; ne potete inventare tante: giocare a palla, saltare la corda, nascondino e tanto altro. In caso di brutto tempo? Esistono diverse attività in caso di pioggia per intrattenere i più piccoli, come costruire un castello coi cuscini, guardare un film o cucinare qualcosa di speciale insieme.

Il bambino inizia ad essere aggressivo

In questa situazione è importante prima di tutto mantenere la calma e poi reagire specificando che non è un comportamento accettabile. Può aiutare, in questi casi, mostrare ai bambini le conseguenze del loro comportamento dicendo loro che provoca dolore. Cerca inoltre di aiutare il bambino offrendo una soluzione razionale al problema. Non reagire troppo con la violenza, ma cerca sempre un dialogo.

Quando i bambini mentono

I bambini spesso ci provano, soprattutto quando incontrano una nuova persona come il/la baby sitter. In questi casi è fondamentale chiarire le regole con la famiglia prima di iniziare a lavorare per loro. Se comunque il bambino è testardo, non irritatevi perché è esattamente quello che vogliono, ma cercate di affrontare la situazione in maniera razionale. Per gestire un bambino difficile è necessario essere pazienti e non cedere ad ogni sua richiesta.