Babysitting da remoto: consigli per genitori e babysitter

Babysitting da remoto: consigli per genitori e babysitter

Nuovo
Di Babysits, 5 minuti di lettura

Tate e babysitter possono ora offrire su Babysits la loro disponibilità da remoto, una funzionalità unica progettata per dare ai genitori più tempo per concentrarsi mentre lavorano o svolgono attività a casa.

Che cos’è il babysitting da remoto?

Il babysitting da remoto è il processo tramite cui i o le babysitter tengono occupati i bambini a distanza attraverso piattaforme per videochiamare come Zoom e Skype.

Per maggiori informazioni leggi "Che cos’è il Babysitting da remoto?"

Come funziona il babysitting remoto?

Lavorare a distanza come babysitter è un’ottima alternativa per aiutare i genitori, in particolare quelli impegnati e che spesso lavorano da casa.

Babysitting a distanza: consigli per genitori e baby sitter

Consigli per babysitter

1. Segui la corrente

Lavorare come babysitter a distanza spesso non va come previsto. Ma è normale! È importante che tu mantenga la calma e instauri fin da subito un rapporto di fiducia e collaborazione con il bambino al fine di capire i suoi veri interessi.

È ad esempio pieno di energie? Allora fare un gioco potrebbe essere la soluzione più adatta rispetto a leggere un libro o fare yoga.

Il comportamento dei bambini è spesso imprevedibile e ovviamente ogni bambino è diverso. Pertanto, ti suggeriamo di creare un programma con diverse attività da svolgere, ma allo stesso sii flessibile.

2. Crea un programma

Creare un programma in anticipo è un’ottima idea per iniziare col piede giusto e far in modo di catturare sin da subito l’attenzione del bambino durante l’intera durata dell’appuntamento di babysitting.

Stampa questa agenda di lavoro per organizzarti al meglio!

Agenda di lavoro per lavorare a distanza come babysitter

Se sei a corto di idee, dai un’occhiata a questa lista di attività da svolgere a distanza insieme ai bambini:

3. Organizza le tue ore di lavoro

Prima di incontrare il bambino, chiedi ai genitori quali sono i suoi principali interessi.

Suggerimento: chiedi ai genitori di preparare in anticipo i materiali come matite colorate, fogli di carta e tutto ciò che può essere utile durante le ore di babysitting. Puoi inviare loro la tua agenda di lavoro in modo che possano sapere in anticipo cosa serve al loro figlio.

4. Ottimizza le tue capacità

Puoi insegnare qualcosa di speciale? Puoi impartire una lezione privata online se ad esempio parli una seconda lingua o suoni uno strumento musicale.

Oppure te la cavi con l’aiuto compiti? Anche questo è un ottimo modo per aiutare a distanza i bambini. Se dovete affrontare i compiti di matematica, ad esempio, puoi iniziare con i nostri 4 fogli di lavoro di matematica.

5. Prepare le attività

Prima di iniziare a lavorare, assicurati che tutto sia pronto! Non perdere tempo a cercare il materiale mentre sei online, ma organizzati in anticipo (magari il giorno prima).

 

Consigli per genitori

1. Incontra la babysitter in anticipo

È fondamentale incontrare la babysitter prima di instaurare il rapporto lavorativo. Programma un colloquio, online o di persona, per capire se quella persona è adatta alle tue esigenze e a quelle di tuo figlio.

2. Approfitta della piattaforma globale di Babysits

Babysits è una community globale con più di 1.7 milioni di utenti in tutto il mondo. Il babysitting da remoto è una grande opportunità per mettersi in contatto con babysitter internazionali.

Vorresti ad esempio che tuo figlio imparasse una nuova lingua? Ecco come un(a) babysitter virtuale fa al caso tuo! Puoi usare il tuo profilo creato nella piattaforma italiana e cercare assistenti all’infanzia in altri paesi dove Babysits è presente!

3. Rimani nei paraggi

Il babysitting da remoto non sostituisce il servizio che un(a) babysitter in persona fornirebbe. Nel primo caso, i/le babysitter non potrebbero aiutare i bambini fisicamente qualora dovessero avere degli imprevisti (bagno, ecc.).

È pertanto essenziale che almeno un genitore rimanga nei paraggi durante l’intera durata dell’appuntamento.

4. Prepara tuo figlio

Prima dell’appuntamento, spiega a tuo figlio come funzionerà il babysitting da remoto. In particolare se hai a che fare con bambini piccoli che hanno bisogno di più tempo per abituarsi alla nuova situazione.

5. Fornisci al(la) babysitter informazioni su tuo figlio

Prima dell’appuntamento, fornisci al(la) babysitter una lista di interessi e hobbies di tuo figlio. Questo aiuterà il/la babysitter ad organizzarsi meglio.


Piattaforme gratuite per videochiamare

  • Zoom
  • Facebook Messenger
  • Skype
  • Facetime
  • Google Hangouts

Sei un genitore che ha bisogno di più tempo per se stesso/a? I/le babysitter da remoto iscritti/e su Babysits sono qui per aiutarti. Inizia ora la tua ricerca!